Interazione Alfa/Beta/Gamma

Quando due persone interagiscono, l’interazione può essere di vario tipo per quanto riguarda i ruoli che ciascuna di esse assume per sé e per l’altra. Un paradigma semplificato dei tipi di interazione (dal punto di vista di una delle parti) è il seguente:

  • interazione alfa: si ha quando un soggetto tratta l’altro come servitore, seguace o allievo ponendosi come suo dominatore, leader o maestro.
  • interazione beta: si ha quando un soggetto tratta l’altro come collaboratore pari.
  • interazione gamma: si ha quando un soggetto tratta l’altro come dominatore, leader o maestro, ponendosi come suo servitore, seguace o allievo
L’interazione può essere:
  • consensuale, se ciascuna parte accetta il ruolo alfa, beta o gamma che l’altra vorrebbe assegnargli; per esempio, A interagisce in modalità alfa e B in modalità gamma (o viceversa), oppure entrambi in modalità beta;
  • conflittuale, se una o entrambi le parti rifiutano il ruolo alfa, beta o gamma che l’altra vorrebbe assegnargli; per esempio, A e B interagiscono entrambi in modalità alfa, oppure entrambi in modalità beta, oppure uno in modo alfa e l’altro beta o viceversa, oppure uno in modo gamma e l’altro beta o viceversa.
Nelle culture occidentali contemporanee, normalmente l’assunzione e l’attribuzione di ruoli alfa, beta o gamma avviene in modo implicito e spesso inconscio. E’ raro, infatti, che due persone negozino esplicitamente i rispettivi ruoli, anche perché l’ideale dell’uguaglianza, o egualitarismo, tende a negare le differenze di capacità tra gli uomini e a disprezzare i rapporti asimmetrici anche quando l’asimmetria è temporanea, variabile e scambievole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *