Reale e virtuale

Molti fanno l’errore di confrontare il virtuale (ad esempio gli incontri in internet) col reale come se fossero alternative mutualmente esclusive tra cui scegliere. Per me il virtuale è parte del reale e vi si può ricorrere quando il reale non è disponibile, o se è più soddisfacente del reale, o se aiuta a capire il reale o ad usarlo meglio. Virtuale e reale si intrecciano. Anche l’arte, la letteratura, il cinema, il teatro ecc. sono virtuali. Devono servire a migliorare il reale, non a sostituirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *