Fonti di piaceri e di dolori

Non dall’essere né dall’avere ricaviamo piaceri e dolori, ma dall’immaginare, dal fare, dal subire, dal ricordare cose che abbiamo bisogno di immaginare, di fare, di subire, di ricordare e dall’immaginare, fare, subire, ricordare cose che non possiamo sopportare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *