Quali altri?

Siamo tutti condizionati dagli “altri”, ma ognuno ha i suoi “altri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *