Sull’interpretazione dei pensieri, dei sentimenti, delle motivazioni e delle intenzioni altrui

Una società sarebbe impossibile senza la capacità dei suoi membri, di interpretare i pensieri, i sentimenti, le motivazioni e/o le intenzioni di coloro con cui possono cooperare, sia in generale che nei confronti reciproci.

Il problema è che tali interpretazioni sono solitamente insufficienti, inadeguate, e falsate da bias cognitivi originati da interessi egoistici, da obblighi e divieti morali, dalla competizione e dai conflitti interpersonali.

Un modo efficace per sviluppare la capacità di interpretare correttamente cosa passa nella mente altrui è quello di educare sia i bambini che gli adulti ad esprimere i propri pensieri, i propri sentimenti, le proprie motivazioni e le proprie intenzioni, a voce e/o per iscritto, e a discuterne francamente con altre persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *