Accettazione e ruoli

Accettazione e ruoli

Si fa presto a dire “accettazione”, a dire che ognuno desidera essere accettato, e che di conseguenza ognuno dovrebbe accettare l’altro. Ma ogni accettazione implica certi ruoli. Infatti A accetta B solo in certi ruoli, e non in certi altri. Dovremmo allora chiederci: in quali ruoli sono disposto ad accettare X? In quali ruoli X è disposto ad accettare me? Come pari? Come superiore? Come inferiore? Come maestro? Come allievo? Come guida? Come seguace? Come padrone? Come servitore? Come collaboratore? Come cliente? Come fornitore? Come compagno di giochi? Come soccorritore? Come amico? Come partner erotico? Ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.