Il piacere dell’obbedienza

Un essere umano non può vivere senza continuamente obbedire a delle leggi naturali e sociali.

In tal senso, il libero arbitrio consiste nella scelta delle autorità (biologiche, intellettuali, sociali, politiche, morali, estetiche, religiose, ecc.) a cui obbedire, a cui sottomettersi.

Il piacere è il premio per l’obbedienza, il dolore il castigo per la disobbedienza a tali autorità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *