La libertà non è libera

Ogni cosa, ogni evento, ogni fenomeno obbedisce a certe regole (cioè a certe leggi e/o logiche) predefinite.

Disobbedire ad una regola significa scegliere di obbedire ad una regola diversa.

Una particolare regola è costituita dal caso, che è una regola dagli esistiti imprevedibili.

In altre parole, nulla può avvenire se non per caso o per l’esecuzione di una legge o logica.

Questo vale anche per il comportamento di tutti gli esseri viventi. Pertanto, capire l’uomo significa capire le leggi e le logiche a cui il suo comportamento è soggetto.

Una regola può cambiare per effetto di altre regole.

In quanto alla libertà, anch’essa è soggetta a regole. Perciò la libertà non è mairealmente libera, pur essendolo in apparenza. Più precisamente, ciò che rende apparentemente libera una scelta, è la sua componente casuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.