Quando la dialettica è sfuggente

In un confronto dialettico tra due persone può succedere che una delle due, non avendo argomenti per confutare la tesi dell’interlocutore, e non volendo ammettere che essa sia valida, cambia arbitrariamente e senza dirlo il contesto della discussione e/o l’oggetto del contendere, scegliendo un contesto e/o un oggetto sui quali ha argomenti inoppugnabili e attribuendo all’interlocutore idee contrarie sul nuovo contesto o oggetto, idee che quello non ha mai espresso. In tal modo le discussioni non arrivano mai ad un punto fermo in cui i due interlocutori convengano sulla validità di una tesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *