Conflitti tra persone vs. conflitti tra insiemi sociali

Due persone possono essere in conflitto come conseguenza di un presunto conflitto tra gli insiemi sociali a cui esse presumono di appartenere.

Per esempio, prendiamo due persone, A e B. A presume di appartenere alla categoria degli “operai”, e presume che B appartenga alla categoria dei “padroni”. B presume di appartenere alla categoria dei “padroni”, e presume che A appartenga alla categoria degli “operai”.

A e B presumono che le categorie “padroni” e “operai” siano in guerra tra di loro per la supremazia. Di conseguenza A e B si comportano reciprocamente come nemici e si combattono per la supremazia in quanto rappresentanti degli insiemi sociali ai quali presumono di appartenere.

Per concludere, i conflitti sono spesso causati da presupposizioni. Diceva infatti Gregory Bateson: “La scienza, come l’arte, la religione, il commercio, la guerra e perfino il sonno, è basata su presupposizioni.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.