Percezione attiva

Percezione attiva

Col termine “percezione attiva” intendo l’analisi (critica e consapevole) delle proprie percezioni e reazioni in tempo reale, cioè mentre avvengono. In altre parole intendo il farsi una serie di domande come le seguenti:

  • Cosa sto percependo?
  • Quali sono le mie reazioni cognitive, emotive e motive a ciò che sto percependo?
  • Quali cambiamenti a breve, medio e lungo termine ciò che sto percependo potrebbe causare nella mia mente e nella mia vita?
  • Chi ha preparato, costruito, organizzato o composto ciò che sto percependo, e a quale scopo? A vantaggio di chi?
  • Come desidera che io reagisca chi ha costruito ciò che sto percependo? Cosa vorrebbe farmi credere?
  • Che relazioni ci sono tra ciò che sto percependo e la mia vita?
  • In che misura ciò che sto percependo mi piace o mi dispiace e perché?
  • Mi conviene percepire ciò che sto percependo? Che vantaggi potrei ricavarne? Come potrebbe nuocermi?
  • Che effetti benefici o malefici potrebbe avere ciò che sto percependo su altre persone e sulla società? In che misura è morale o immorale?
  • Ciò che sto percependo potrebbe affascinare o disgustare me o qualcun altro?
  • In ciò che sto percependo è contenuta l’offerta o la promessa di qualcosa?
  • Ciò che sto percependo può influenzare il mio comportamento? Come?
  • Potrei rivolgere la mia attenzione a qualcosa di più conveniente o interessante per me?
  • Cosa posso apprendere da ciò che sto percependo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.