Valenza sociale della riproduzione di forme

Oggi mi sono trovato vicino ad un cantiere edile da cui provenivano rumori causati da alcuni operai intenti a demolire qualcosa. All’inizio i rumori erano disordinati e non attiravano la mia attenzione, poi dal disordine è emersa casualmente una certa regolarità, un certo ordine, un certo pattern ripetitivo, come se a produrlo e a ripeterlo fosse uno strumento musicale a percussione che esegue un certo ritmo composto. Quell’ordine ha suscitato in me il desiderio di accompagnarlo, di seguirlo, di danzare al suo ritmo, di copiarlo col mio corpo, di unirmi a coloro che lo producevano. Per un essere umano la manifestazione di un ordine è attraente ed aggregante. La società è basata sull’attrazione esercitata sugli individui da forme riconoscibili producibili e riproducibili da altri esseri umani.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *