Motivazioni e felicità

Motivazioni e felicità

Come ho detto altrove, a me interessa soprattutto indagare le dinamiche interpersonali, specialmente in caso di conflitti. La mia idea è che le vere motivazioni da cui dipendono le interazioni tra persone sono rimosse (in senso psicoanalitico) in quanto considerate inconsciamente immorali. Intendo dire che se io chiedo ad una persona: perché hai detto (o fatto) quella cosa a X? Oppure: perché hai reagito in quel modo quando X ti ha detto (o fatto) quella cosa? Ebbene, suppongo che le risposte che riceverò saranno false e tali da dissimulare i veri motivi delle azioni e delle reazioni.
La necessità di convivere pacificamente e cooperativamente ci induce a nascondere i nostri veri desideri e le nostre vere opinioni riguardo al prossimo, e siamo talmente abituati a mentire (per non offendere o deludere il prossimo) che crediamo alle nostre stesse menzogne. Per esempio, per quanto riguarda la felicità, io sono certo che essa dipende soprattutto dalla qualità delle relazioni interpersonali e siccome queste sono coperte da menzogne a cui noi stessi crediamo, abbiamo idee confuse ed errate su quali siano gli ingredienti della felicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.